Portfolio
Home Portfolio AMICO

AMICO

AMICO

(2017) CONCIARIO

La rifinizione è la fase finale della lavorazione della pelle con la quale si conferiscono l?aspetto finale e le caratteristiche estetiche definitive. Molto spesso le pelli presentano sul lato fiore dei difetti naturali acquisiti durante la vita dell?animale o provocati dalla cattiva conservazione della pelle una volta scuoiata. La difettosità qualifica il pellame durante l?acquisto riducendone il prezzo di mercato. l?Italia è il principale importatore di pellame semilavorato, data l?insufficiente dimensione del patrimonio bovino e ovocaprino nazionale. In questo contesto le concerie, sia per far fronte agli ordini di articoli finiti, sia per limitare i costi di produzione, in relazione al cliente ed al mercato di riferimento del prodotto finito, acquistano anche partite di pelle di seconda scelta che presentano delle difettosità.

Tra le varie tecniche di rifinizione atte soprattutto a coprire tali difettosità negli ultimi anni si sta affermando sempre di più un tipo di processo che applica lo strato coprente già essiccato e depositato su un substrato, per trasferimento sulla pelle. Tale processo presenta delle limitazioni perché essendo mutuato dal settore tessile è più adatto per alte produttività ed essendo costituito da più linee di processo assemblate insieme necessita di grandi spazi. Inoltre comporta un investimento molto alto che non garantisce il pay-back, soprattutto per il comparto conciario Santacrocese che è caratterizzato da piccole imprese con un?alta flessibilità produttiva.

Innovazione

In questo contesto il progetto AMICO propone un modello di business diverso basato sulla realizzazione di due diversi impianti, di cui uno produttivo di transfer-film e l?altro di applicazione dello strato di rifinizione dal transfer-film alla pelle.

Concettualmente questa idea si presenta innovativa per diversi aspetti: anziché avere un solo impianto in linea, con gli svantaggi già descritti, il primo impianto verrà impiegato da chi produce i transfer-film, mentre il secondo verrà impiegato presso le concerie, con una notevole riduzione degli spazi necessari. Inoltre la conceria potrà richiedere i transfer-film personalizzati per sviluppare articoli originali, preservando la confidenzialità delle informazioni. A tale riguardo le bobine di transfer-film prodotte trasferiranno alla macchina di applicazione tutte le informazioni necessarie per il settaggio del processo customizzato, nonché l?anagrafica del lotto e del cliente, mediante un QR Code.

Dal punto di vista tecnologico i due impianti risultano innovativi, per alcune caratteristiche costruttive, perché consentiranno di produrre e trasferire sulla pelle, lo strato finale che grazie ad una superficie goffrata imita il fiore della pelle, conferendo quindi caratteristiche estetiche naturali all?articolo finito.

Risultati

Partner

  • BARNINI 
  • TEKNOCHIMONT
  • STUDIO ARCADIA
  • EUROSOFT
  • CIME
  • Laboratori ARCHA srl 
  • Dott.ssa BARBARA POLITI 
  • Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell?Università di Pisa (DICI-UNIPI)