Il Porto di Pisa come primo approdo turistico ad essere riconosciuto plastic-free dal Ministero dell’Ambiente
"Il Porto di Pisa è un modello virtuoso da seguire." (Sergio Costa, Ministro dell' Ambiente)

Ieri, 15 Maggio c/o la sala del Ristorante Yacht Club a Marina di Pisa, si è tenuta la giornata di studi per sensibilizzare l'uomo al corretto utilizzo e smaltimento della plastica, consci che il mare non può più fungere da discarica delle nostre attività anche semplicemente quotidiane.

Giornata supportata dalle più alte autorità presenti, come Regione Toscana, Comune e Provincia di Pisa, la Guardia Costiera e l'Università di Pisa e Università di Siena.

ARCHA (chief Antonio Cecchi, in foto) ha portato il suo contributo con un intervento riguardante le nuove plastiche biodegradabili e i loro campi di applicazione.
Come da lui precisato: " I tempi di degradazione delle plastiche sono molto lunghi e per questo occorre conoscerle bene con test sofisticati che i nostri laboratori fanno su richieste di realtà pubbliche e private di livello internazionale"

I dati sono allarmanti: soffocando mari e fiumi sotto tonnellate di plastica soffochiamo il nostro futuro.

Dobbiamo iniziare ad agire, ora.