Analisi su amianto: ottenuto il riconoscimento ufficiale dal Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha pubblicato la LISTA che ufficializza l’avvenuta qualificazione dei laboratori per ciascuna Regione, per condurre attività analitiche sull'amianto.

La Laboratori ARCHA ha ottenuto tale riconoscimento, per condurre analisi sull'amianto con la strumentazione MOCF e FTIR (già consolidato nel primo circuito del 2009).

Tra gli elementi di rilievo individuati dal legislatore nell’attuazione della Legge 257/92 sulla cessazione dell’impiego dell’amianto, è stato previsto un ruolo fondamentale al riconoscimento dei requisiti minimi dei laboratori pubblici e privati, che intendono effettuare attività analitiche sull’amianto, gettando le prime basi con le indicazioni degli allegati 1, 2 e 3 del DM 6 settembre 1994.

E’ stato successivamente emanato il Decreto ministeriale 14 maggio 1996, che, attraverso l’allegato 5, inquadra i requisiti minimi per le attività di campionamento (par. 1) e per ciascuna metodica analitica (par. 2: MOCF, SEM, FTIR, DRX), affidando a laboratori di coordinamento centrale (ISS, INAIL ex ISPESL, CNR) la preparazione di protocolli per i programmi di qualificazione, da soddisfare una volta definita la fase di realizzazione.

Per maggiori dettagli, consultate il sito del Ministero della Salute

<